Spirulina e disintossicazione

Sorgente di clorofilla, un pigmento verde, è antiossidante e contribuisce all'eliminazione delle tossine e, di conseguenza, alla disintossicazione del corpo.

La spirulina è utile in caso di intossicazione da metalli pesanti, in tutte le forme di immunodeficienza ossia in tutte le malattie causate da farmaci, vaccini, pesticidi, erbicidi, radioattività e tossine.

La spirulina contiene un certo numero di enzimi, tra cui il superossido dismutasi (SOD),importante per smaltire i radicali liberi e combattere l’invecchiamento. La spirulina riduce i livelli di radioattività nelle persone che sono state sottoposte a radiazioni di varia natura, stimolando l’eliminazione di radionuclidi dall’organismo, favorendo la normalizzazione della capacità di adattamento dell’organismo e riducendo le reazioni indotte da tali radiazioni. Le tossine favoriscono il processo infiammatorio e lo sviluppo di malattie croniche.

La spirulina è considerata un super alimento perché vanta un’incredibile varietà di nutrienti per il nostro corpo.

È molto ricca di proteine, aminoacidi essenziali e lipidi; questi ultimi sono in grado di regolarizzare i livelli del colesterolo ematico e migliorare la funzione del sistema immunitario. L’alga spirulina è composta per il 65% da proteine, un contenuto elevatissimo per una pianta, inoltre presenta tutti gli 8 aminoacidi essenziali ed  è perfetta per i vegetariani e vegani, anche perché ricca di vitamine B12.

È alto il contenuto di vitamine, soprattutto tocoferolo, vitamine B1, B2, B3, B12 inositolo, acido ascorbico (vitamina C) e sali minerali che conferiscono alla spirulina importanti proprietà antiossidanti. L'incredibile ricchezza di betacarotene è interessante per i soggetti deficitari di vitamina A. La sua ricchezza di ferro e di vitamina B12 possono essere buoni alleati per gli sportivi, le persone anemiche o i soggetti affaticati.

Grazie a questa alta concentrazione di nutriente, la spirulina è stata consigliata sia dall'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) sia dalle Nazioni Unite (ONU), che hanno raccomandato l' inserimento di spirulina nella nostra dieta quotidiana come integratore alimentare.

Se questo vi sembra poco, la NASA ha incluso la spirulina nella dieta dei loro astronauti durante le missioni spaziali, il che ci dà un'idea dell’elevato valore nutrizionale di questo prodotto. Inoltre, quest’alimento così salutare è assunto con frequenza da atleti di alto livello per migliorare le loro prestazioni. È stato provato, infatti, che aiuta a ridurre i tempi di recupero e a rafforzare le difese.

Per chi è indicata ? 

Per  i vegetariani e vegani, perché è ricca di vitamine B12.

Per chi ha problemi oculari e soggetti deficitari di vitamina A, perché ricca di betacarotene.

Per gli sportivi, perché aiuta a ridurre i tempi di recupero e a rafforzare le difese.

Per le persone anemiche o i soggetti affaticati, perché ricca di ferro,vitamina B12, vitamina E, acido folico e rame.

Per chi ha assunto farmaci per periodi prolungati.

Per chi è stato esposto a trattamenti radioattivi.

 

SPIRULINA 

La spirulina è una microalga naturale, utilizzata per la sua  azione di sostegno e come ricostituenteDi colore blu verde, è ricca di clorofilla e ricava la sua energia dal sole. Contiene numerosissime sostanze nutritive. 

Contiene Vitamine del gruppo B – B1, B2 e B6, in grado di combattere la fatica e la stanchezza fisica. Questo perché agiscono in diverse reazioni chimiche.

La vitamina B6 associata con triptofano, trovato nella Spirulina, aumenta la produzione di serotonina, un neurotrasmettitore che aumenta la sensazione di benessere e la riduzione dei sintomi della depressione.

 

Per maggiori informazioni sui prodotti inviare una email a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

   

consigli sopracitati NON sono da intendersi consigli medici.Le informazioni fornite, in questo sito devono essere intese semplicemente come suggerimenti di comportamento. Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai lettori, sulla base di tali consigli, sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio. In presenza di patologie è meglio ottenere un consulto medico qualificato.

Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Maggiori Informazioni